VIAGGIO NELL’ITALIA DEL FUTURO / 2

di Mauro Varotto e Francesco Ferrarese

Come sarà l’Italia fra qualche secolo, se non fermeremo il cambiamento climatico? Dopo la presentazione di Telmo Pievani, ecco quelle dei coautori del libro Viaggio nell’Italia dell’Antropocene: il geografo Mauro Varotto e l’autore delle mappe Francesco Ferrarese. 

 

L’idea del libro è nata nel Museo di Geografia dell’Università di Padova, il primo museo in Italia dedicato appunto alla geografia. Qui, prendendo spunto da uno degli oggetti in collezione, gli autori del Viaggio nell’Italia dell’Antropocene hanno immaginato come sarebbe (o sarà?) la penisola con un innalzamento dei mari di una sessantina di metri. La parola al geografo Mauro Varotto.

MAURO VAROTTO, geografo

È una fanta-geografia ma con tanti elementi reali, spiega Francesco Ferrarese. Nelle carte geografiche del futuro da lui realizzate, la toponomastica riflette i cambiamenti provocati dall’innalzamento dei mari. Le montagne diventano isole, e la pianura un mare …

 

Francesco Ferrarese, autore delle mappe

Scopri il libro su ABOCA EDIZIONI

0 Shares:
You May Also Like
Leggi di più

FATE BEI SOGNI

a cura di Comunicazione Scientifica Aboca Nella prima parte della nostra guida al buon dormire abbiamo visto quanto il sonno…
Leggi di più

VOLER BENE AL MONDO

di Lucio Cavazzoni Riprendiamo il dibattito lanciato da Giuseppe Barbera e da Jacopo Orlando: se tutto è “sostenibile”,…
Leggi di più

SETTE BUONI PROPOSITI

di Giovanna Zucconi Dopo un anno in cui il tema della salute ha dominato la pubblica attenzione nel…